Blog

Torniamo a #teatro – Caffè Camardo al fianco dello spettacolo “Il delitto Matteotti”

Emozioni e applausi al teatro Savoia per “Il mio nome è tempesta”

Si è conclusa la messa in scena della seconda programmazione dello spettacolo che è tornato ad animare la città di Campobasso.

Scritto dalla giornalista Carmen Sepede, diretto da Emanuele Gamba e prodotto dall’Associazione ‘Act’, in coproduzione con la Fondazione Molise cultura, lo spettacolo ha portato sulla scena uno dei grandi eventi storici del Novecento: il rapimento e l’omicidio, avvenuti il 10 giugno 1924, del deputato e segretario del Partito Socialista Unitario, Giacomo Matteotti, ucciso da un gruppo di squadristi fascisti.


Pochi giorni prima del delitto, il 30 maggio, nel suo ultimo discorso alla Camera, Matteotti aveva attaccato duramente Benito Mussolini, denunciando i brogli elettorali e i pestaggi delle elezioni del 6 aprile 1924 che avevano portato al potere il Partito fascista. In maniera parallela all’attività politica, da giornalista, Matteotti aveva scoperto una vicenda ancora più scottante: le presunte tangenti pagate dalla compagnia americana Sinclair Oil per ottenere la concessione delle trivellazioni petrolifere in Italia.

Questa nuova iniziativa è stata sicuramente occasione di riflessione e confronto per tutta la cittadinanza.

Siamo felici ed orgogliosi di essere stati partner di uno spettacolo così coraggioso.

Promuovere le più diverse forme d’arte e le organizzazioni che concorrono allo sviluppo creativo del territorio, è da sempre nel modus operandi di Caffè Camardo.