Blog

Metodi di estrazione del caffè

Metodi di estrazione del caffè: quanti ne conosci?

Il caffè non è solo espresso. Fino a pochi anni fa, prendere un caffè equivaleva principalmente a prendere un espresso o un caffè preparato con la moka. L’interesse crescente per la cultura del caffè ha spinto diversi appassionati ad andare oltre i confini dei classici metodi di estrazione. La tendenza del momento è quella di gustarlo attraverso diverse tipologie di estrazione.

  1. Espresso – Macinare, pressare ed estrarre. 25-30 secondi, 7 grammi di caffè e acqua calda sotto pressione (9 o più atmosfere): il risultato è racchiuso nell’Arte dell’Espresso.
  2. Moka – La caffettiera è protagonista di un vero e proprio rito quotidiano, in cui ciascuno sceglie la tipologia di blend, dove gusto e aroma sono inconfondibili.
  3. Ibrik o caffè orientale – E’ detto anche caffè alla turca, di cui si hanno attestazioni già dal quindicesimo secolo. Un piccolo bollitore dalla base larga permette di bollire acqua e caffè macinato insieme. Il risultato è un caffè denso, gustoso, a cui vengono aggiunte anche spezie.
  4. Napoletana o cuccumella – Simbolo della cultura partenopea, la caffettiera napoletana viene capovolta non appena l’ebollizione ha inizio, permettendo all’acqua di percolare attraverso il caffè macinato. Il caffè è pronto quando si sente il classico “fischio” generato dal vapore.
  5. Caffè filtro – Comunemente noto come caffè americano o drip, questo metodo di estrazione semplice e veloce è molto diffuso negli Stati Uniti e in Europa. L’invenzione di questo brevetto risale al 1908 in Germania e si basa sull’estrazione tramite percolazione lenta. Si otterrà un caffè dalla corposità molto leggera e dal gusto delicato.
  6. French Press – Il sistema presso-filtro è tipico della Francia ed è molto diffuso in Nord Europa e Nord America. Una struttura particolare consente l’estrazione e la filtrazione del caffè. Si otterrà una bevanda da servire in tazza grande, molto aromatica e dal gusto delicato.
  7. Cold brew – E’ un caffè infuso a freddo con acqua e ghiaccio, una bevanda naturale dal gusto unico e intenso. È una variante del caffè caldo, molto diffusa nel mondo statunitense.
  8. Chemex – Questo metodo di estrazione è molto apprezzato da chi ama il caffè americano. Fu inventato dal chimico Peter J.Schlumbohm nel 1941, e si ottiene tramite l’utilizzo di una caffettiera in vetro con impugnatura in legno e cuoio.

Esistono anche molti altri metodi di estrazione del caffè, continuate a seguirci per scoprirne di più!